#SanPa

sanpa-netflix-newtonsapple777
sanpa-netflix-newtonsapple777

#SanPa, recensione della docu-serie #Netflix.

Fatta bene, con 25 testimoni diretti che hanno vissuto a San Patrignano e di circa 180 ore di interviste, la docu-serie è piena di spunti, dal dramma della eroina alla scoperta del’AIDS.
La miniserie di 5 puntate riporta alla memoria la vicenda di Vincenzo Muccioli con i suoi metodi poco ortodossi a #sanpatrignano.

Alla fine degli anni ’70, l’Italia vive gli Anni di Piombo e la droga è ancora qualcosa di lontano e sconosciuta ai molti. I ragazzi vedono nella droga la via di fuga da una vita noiosa e piena di incertezze sul futuro, per altri è il modo per avvicinarsi ai loro miti.

Lo stesso Stato ha altro a cui pensare tra la camorra, le brigate rosse e le lotte di potere tra i partiti dell’epoca.

In questo contesto di drammatica carenza di uno stato sociale, appare come un messia la figura imponente di Vincenzo Muccioli.

Vincenzo Muccioli proprietario terriero crea una piccola communità per tossicodipendenti.

Padre padrone, Muccioli si prende cura di tutti gli ospiti, ascoltandoli, impiegandoli in diverse mansioni all’interno della struttura, arrivando a cercarli per le strade d’Italia in caso di fuga.

In soli 15 anni la piccola comunità di San Patrignano cresce e passa da 100 a circa 2.600 tossicodipendenti, attratti da tutto il Paese.

La comunità crebbe grazie alla sponsorizzazione di persone come Gian Marco e Letizia Moratti, i quali negli anni elargiranno alla comunità decine di miliardi di vecchie lire.
Vengono costruiti alloggi, allevamenti di bestiame, un caseificio, un macello, un laboratorio tessile, un ospedale per il trattamento dei malati di AIDS. Gli ospiti prestano il loro servizio gratuitamente e senza contributi perché, il lavoro è ritenuto da Vincenzo Muccioli terapeutico per l’uscita dalla tossicodipendenza.

redronnie-sanpa-netflix-newtonsapple777
redronnie-sanpa-netflix-newtonsapple777

Durante gli anni del processo a Vincenzo Muccioli e alcuni dei suoi seguaci/aiutanti, molti furono i personaggi di spicco che ne difesero i metodi e gli intenti, uno tra tutti Red Ronnie che dedico buona parte della sua vita a commentare e intervistare Muccioli.
Ma anche l’attore comico Paolo Villaggio che testimoniò a favore di Muccioli.

I PORTAVOCE DI SAN PATRIGNANO SI DISSOCIANO DA SANPA

Carlo Gabardini, co-autore della docuserie firmata da Cosima Spender, risponde così ai portavoce di San Patrignano quando si sono dissociati dalla ricostruzione offerta da SanPa:

 «Non mi sarei aspettato non ci fossero obiezioni. Se San Patrignano ci avesse riempito di lodi […], sarei stato preoccupato. La nostra idea era realizzare un prodotto documentaristico, raccontando la storia nella sua complessità, senza compiacere una delle mille parti in causa che, comunque, saranno sempre scontente».

/ 5
Grazie per aver votato!

Fatal error: Uncaught Error: Call to a member function have_posts() on null in /membri/.dummy/master/wordpress/wp-content/plugins/altervista/classes/class-av-custom-post-type-manager.php:118 Stack trace: #0 /membri/newtonsapple777/wp-includes/class-wp-hook.php(307): AV_Custom_Post_Type_Manager->{closure}('') #1 /membri/newtonsapple777/wp-includes/class-wp-hook.php(331): WP_Hook->apply_filters(NULL, Array) #2 /membri/newtonsapple777/wp-includes/plugin.php(476): WP_Hook->do_action(Array) #3 /membri/newtonsapple777/wp-includes/load.php(1102): do_action('shutdown') #4 [internal function]: shutdown_action_hook() #5 {main} thrown in /membri/.dummy/master/wordpress/wp-content/plugins/altervista/classes/class-av-custom-post-type-manager.php on line 118